Frazionare appartamento Roma:dividere o unire casa

Dividere o Unire un appartamento a Roma

Che cosa significa frazionare un appartamento

Frazionare un appartamento significa dividere in uno o piu unita' immobiliari una gia' esistente, come nell' esempio in foto.

frazionare un appartamento a roma

Prima tale procedura urbanisticamente al municipio del comune di Roma era piu' complessa in quanto si procedeva prima con la vecchia DIA successivamente con la SCIA ed ora con il decreto sblocca Italia si puo' procedere a dividere quindi frazionare semplicimente con la comunicazione CILA, che permette con il pagamento della reversale di euro 251,24 di procedere senza tempi di attesa al frazionamento dell' appartamento.

Sono sempre richiesti pero il pagamento degli oneri di urbanizzazione primaria, il costo di costruzione e il pagamento per il reperimento degli standard urbanistici ( i parcheggi), in quanto dividendo un appartemnto si va ad aumentare il carico urbanistico (detta breve il numero degli abitanti).

Che cosa significa fondere unire un appartamento

Unire o fondere un appartamento a differenza del frazionare vuol dire creare da una unita' immobiliare un'altra unica, per esempio con l'apertura di una porta tra due appartamenti confinanti.

Prima anche questa procedura si poteva intrapendere solamente con la SCIA ora nei municipi di Roma viene accettata in CILA, il tutto velocizzando di non poco l'iter per l'inizio dei lavori.

per la fusione e' richiesto sempre il pagamento dei diritti d'istruttoria pari ad euro 251,24 e in alcuni casi il costo di costruzione, ovviamente non vengono richiesti onoeri di urbanizzazione in quanto il carico urbanistico diminuisce e non aumenta.

Le prescrizioni urbanistiche per frazionare un appartamento a Roma

Un aspetto importante riguarda le previsioni del piano regolatore in relazione al tessuto urbanistico e le corrispettive prescrizioni contenute nelle Norme Tecniche d’Attuazione del Piano Regolatore,  infatti all'interno di ogni tessuto nel comune di Roma viene elencato quali opere possono essere effettuate e quali no. Per fare un esempio nel tessuto città storica possono essere frazionate solamente le unità immobiliari che sono state fuse in passato (ripristino di una situazione pregressa).

Requisiti igienico sanitari per frazionare appartamento a Roma?

Il frazionamento di un appartamento deve rispettare anche i requisiti igienico sanitari in fase di progettazione ed esecuzione. Per requisiti sanitari intendiamo il rispetto delle proporzioni aereo illuminati ( es.: 1/8 della superficie calpestabile deve essere apribile). Di seguito alcuni dei requisiti, ma non unici da rispettare nella progettazione:

  1. Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone.Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14. Le stanze da letto, il soggiorno e la cucina debbono essere provvisti di finestra apribile.
  2. Le dimensioni minime delle finestre apribili vengono calcolate in funzione della superficie calpestabile della stanza che devono areare. Tale dimensione è fissata in 1/8, il che vuol dire che 1/8 della superficie calpestabile della stanza deve essere finestra.
  3. Il regolamento d'igiene nel comune di Roma non permette l'affaccio in chiostrina alle camere da letto, ma solo ai disimpegni, sale da bagno, corridoi e ripostigli inferiori ai 4 mq.

     

    Cosa predisporre per il frazionamento o la fusione di un appartamento

    La CILA comunicazione inizio lavori asseverata e la procedura che a Roma permette di iniziare a frazionare o unire le unita' immobiliari, presentando al municipio la domanda corredata dagli elaborati ante, post ed inter operam che identificano le nuove unita' ed in che modo si arriva (quali lavori) al risultato finale integrando l'elaborato con una relazione descrittiva dei nuovi mq quadri degli appartamenti frazionati o uniti.

    Con tale procedura sono ammessi anche i lavori a sanatoria del frazionamento o della fusione pagando una sazione pari ad euro 1000,00 (cila a sanatoria).

    A fine lavori e' necessaria la variazione catastale?

    Si e' un obbligo in quanto sia per il frazionamento sia per l'unione degli appartamenti si va a modifcare quanto presente al catasto, quindi terminati i lavori che hanno portato a nuove unita' immobiliari occorre sopprimere le vecchie e ricostituiere le nuove creando ovviamente le nuove planimetrie catastali e le nuove rendite che verranno convalidate entro un anno dallo stesso catasto.

    Millesimi a seguito di frazionamento o fusione

    Dopo ogni variazione a seguito di frazionamento o fusione andrebbero all'interno di un condominio rielaborare le tabelle millesimali per aggiornare i giusti pagamenti del fabbricato.

    Esempio di progettazione tipo per frazionare un appartamento a Roma

    Un nostro cliente si e' presentato presso il nostro studio per effettuare la divisione di una casa acquistata da 120,00 mq in due da 60,00 mq lordi circa. Il tutto perchè aveva l'intenzione  di avviare un'attività di casa vacanze a Roma.

    Ante operam frazionamento

    L'ambiente di forma rettangolare e' suddiviso in maniera uniforme e permette senza grosse lavorazioni il frazionamento in due appartamenti da adibire a casa vacanze.

    frazionare appartamento roma

    Inter operam del frazionamento

    La planimetria progettuale di seguito mostra le lavorazioni di diversa distribuzione spazi interni con in rosso le demolizioni delle tramezzature interne ed in blu le ricostruzioni dei muri in altra posizione.

    frazionare appartamento roma

    Post operam a frazionamento concluso

    La piantina di seguito mostra la soluzione progettuale a fine dei lavori, dove si evincono i due appartamenti distinti, alla consegna dei lavori oltre alla variazione catastale per frazionamento va richiesta anche l'agibilità documento  obbligatorio per poter avviare un'attività extra alberghiera.

    frazionare appartamento roma

    Quanto costa  il permesso per frazionare un appartamento a Roma?

    Solitamente nei casi meno complessi un geometra per frazionare o dividere una casa|appartamento può chiedere una parcella che varia tra i 600,00 € ai 800,00€ inclusa le variazioni catastali da presentare obbligatoriamente a seguito di frazionamento di unità immobiliare.

    Frazionare appartamento a Roma e le detrazioni fiscali

    Il frazionamento dell’immobile rientra nei lavori di manutenzione straordinaria e per questa ragione, vi è la possibilità di richiedere la detrazione IRPEF del 50% relativa alle ristrutturazioni, secondo la Legge di Stabilità del 2019. L’importo di spesa che può essere detratto è di novantaseimila euro per ogni unità immobiliare. La sgravio fiscale avviene annualmente, per dieci anni con quote di pari importo.
    Si potrà usufruire della detrazione fiscale al 50% solo se tutti i pagamenti avvengono con bonifico postale o bancario, con una chiara causale di versamento e il riferimento alla norma che lo prevede. Dovrà essere inserito anche il codice fiscale di chi è beneficiario o la sua partita IVA.
    Quando si procederà allo sgravio fiscale sarà utile indicare tutti i dati catastali che identificano l’immobile. Vanno conservati i documenti di pagamento tra cui fatture, ricevute e domanda di accatastamento.

    Approfondimenti

    Comunicazione inizio lavori cosa presentare e a che costo nel Comune di Roma

    Ristrutturazione casa Roma costo?

    Perizia Roma-Giurata Relazione Tecnica Asseverata Relazione Tecnica

    Conformita' impianti Roma- Progettazione | Obblighi e Rilascio

    Comunicazione inizio lavori - CILA Roma

    SCIA EDILIZIA Roma

    Accatastamento - variazione catastale

    Termografia Roma-Ricerca Infiltrazioni d'acqua, muffe e condense

    Geometra Roma Sitemap

    Lo Studio| CILA Roma| SCIA Roma | SCIA commerciale Roma| Variazione Catastale Roma| Condono Roma | Cila Telematica Roma| Millesimi Roma| Dichiarazione di successione Roma| Ristrutturazione Appartamento Roma| Conformita' impianti Roma| Impatto acustico Roma| Termografia Roma| Certificazione energetica Roma| Integrazione Condono Roma| Costo CILA Roma| Accatastamento Roma| Certificato energetico Roma| Costo SCIA commerciale Roma| Perizia Roma| Voltura catastale Roma| CILA in sanatoria| Aprire bed and breakfast-casa vacanze-affittacamere Roma| CILA SCIA DIA| Comunicazione inizio lavori| Come aprire un negozio a Roma| Apire pizzeria a Roma| Aprire ristorante a Roma| Cambio di destinazione d'uso Roma| Frazionare unire appartamento a Roma| Detrazioni fiscali ristrutturazione| Costo ristrutturazione Roma| Ristrutturazione bagno Roma| Rifare impianto elettrico Roma| Rifare i pavimenti di casa| Ristrutturare casa Roma| Planimetria catastale difforme|